AIM Reti

Informazioni per Clienti in MT

In questa sezione sono disponibili tutte le informazioni riguardanti i Clienti finali alimentati in media tensione (MT) ovvero con tensione nominale superiore a 1 kV.

SITO INTERNET DEDICATO ALLE COMUNICAZIONI AGLI UTENTI MT DI SERVIZI A RETE

Come previsto dall’art. 44 del TIQE “Testo integrato della regolazione della qualità dei servizi di distribuzione e misura dell’energia elettrica”  dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, Servizi a rete, a partire dall’anno 2013, mette a disposizione dei propri utenti MT un sito dedicato nel quale verranno inseriti i dati caratteristici delle forniture, l’elenco delle interruzioni alle quali è stato sottoposto l’utente nell’anno precedente alla comunicazione nonché le specifiche di taratura delle protezioni dell’impianto di utenza e le modalità di preavviso per le interruzioni programmate.

Al fine di poter accedere alla propria sezione dedicata è necessario registrarsi al link riportato qui sotto, inserendo i dati richiesti ed il proprio codice POD (ricavabile dalla propria bolletta per la fornitura di energia elettrica).

http://retigas.aimvicenza.it/Portal/registrazioneclientefinale.aspx?idn=0020

Il link per accedere ai propri dati, una volta completata con successo la registrazione, è il seguente:

http://retigas.aimvicenza.it/TICA/Index.aspx?idn=0020&area=B2B

Regola tecnica di connessione

Per tensioni superiori ad 1 kV Servizi a Rete – Divisione Energia adotta la Regola Tecnica di riferimento, ovvero la norma CEI  0 – 16 al link http://www.autorita.energia.it/docs/08/033-08allanew.pdf

Qualità del servizio e requisiti tecnici degli impianti MT dei clienti

L'Autorità per l'Energia elettrica il Gas ed il sistema idrico (AEEGSI), con la delibera n. 646/15 del 22/12/2015 (testo delibera), ha stabilito le nuove condizioni alle quali i Clienti alimentati in media tensione hanno diritto a ricevere indennizzi automatici nel caso subiscano un numero annuo di interruzioni superiore agli standard di qualità definiti dalla stessa Autorità.

Tra le condizioni previste, l'Autorità ha definito anche i requisiti tecnici che devono avere gli impianti dei clienti per garantire la "selettività delle protezioni", in modo che eventuali guasti causati dagli impianti di utenza non provochino interruzioni ai clienti allacciati alla stessa linea.

L'adeguamento ai requisiti tecnici definiti dall'Autorità interessa tutti i Clienti alimentati in media tensione già allacciati; tale adeguamento è volontario e con oneri a carico dei Clienti che lo realizzano.

L'Autorità ha previsto un corrispettivo  tariffario specifico (CTS), che verrà calcolato secondo le seguenti tabelle e che sarà posto a carico dei clienti alimentati in media tensione che non hanno ancora adeguato il proprio impianto ai requisiti tecnici richiesti dall’Autorità; il pagamento del corrispettivo tariffario specifico decorre dall’1 gennaio 2008.

La suddetta dichiarazione di adeguatezza , compilata secondo l’apposita modulistica  (Allegato C.pdf), dovrà essere inviata al seguente indirizzo:

Servizi a Rete srl
Divisione energia
Contrà Pedemuro San Biagio, 72 – 36100 Vicenza

I clienti finali e le altre utenze MT che non rispettino i requisiti tecnici previsti dalla delibera 646/15, o non abbiano inviato all’impresa distributrice la dichiarazione di adeguatezza sono tenuti a versare un corrispettivo tariffario specifico CTS su base annua.

 

Clienti con potenza disponibile inferiore o uguale a 400 kW

Sono tenuti al pagamento di una quota su base annua pari a 500 €

Clienti con potenza disponibile superiore a  400 kW e inferiore o uguale a 3000 kW

Scarica la tabella di calcolo esemplificativo

Clienti con potenza disponibile superiore a 3000 kW

Sono tenuti al pagamento di una quota su base annua pari a 3280,36 €

Indennizzi automatici

Gli utenti MT che non hanno adeguato i propri impianti ai requisiti tecnici richiesti dalla delibera 646/15, non hanno diritto agli indennizzi automatici per il numero annuo di interruzioni senza preavviso lunghe eccedenti gli standard specifici (6 interruzioni senza preavviso lunghe + brevi per gli anni dal 2012 al 2015)  e ai rimborsi per interruzioni prolungate eccedenti gli standard specifici (4 ore per le interruzioni senza preavviso lunghe e 8 ore per interruzioni con preavviso)

Contratti di qualità

I clienti finali e le altre utenze MT  possono richiedere, anche tramite il proprio venditore, la misurazione individuale della qualità della tensione sul punto di consegna e la stipula di contratti per la qualità come previsto al titolo 9 della delibera 646/15, comunque soggetti ad approvazione di Servizi a Rete.